PINTER/BECKETT

PINTER/BECKETT

Associazione Teatro di Buti

Con questa proposta di corti giunge a compimento il nostro viaggio nel mondo di Pinter.
Dai territori della memoria, della faticosa nostalgia, del malessere e della solitudine, si arriva e ci si inoltra sul terreno della politica con la denuncia delle forme di prevaricazione e tortura, che sono ormai pratica quotidiana per molti regimi. In questa breve antologica non poteva mancare quel testo di Beckett, Catastrofe ( scritto per solidarietà a Vaclav Havel) che Pinter amava e di cui era stato anche interprete e regista. Sono testi brevi di estrema compressione e concentrazione, come delle sintesi di poetica, quasi come il taglio nelle tele di Fontana; testi che arrivano ad una scrittura compiuta dopo un gran lavoro di eliminazione del superfluo.
Sono prove d’autore ma non nel senso di schizzi o sketch o appunti per testi più lunghi e articolati, ma perchè, con la loro fulminea brevità, questi squarci sul reale ci rivelano in maniera più chiara il mondo che abitiamo.

Parte I Pinter:
Notte
Monologo
Il Nuovo Ordine del Mondo
Voci nel Tunnel
Conferenza Stampa

Parte II Beckett:
Catastrofe

Crediti:

regia Dario Marconcini
con Giovanna Daddi, Emanuele Carucci Viterbi, Dario Marconcini, Mario Matteoli
scene Riccardo Gargiulo